Come scrivere una “Lettera di Presentazione” professionale ed efficace!

Lettera di Presentazione

Cos’è la “Lettera di Presentazione” e come redigerne una che sia professionale ed efficace?

La “Lettera  di Presentazione” o “accompagnamento” è un’introduzione al vostro Curriculum Vitae e spiega in maniera breve ed esaustiva quelle che sono le vostre: competenze professionali, skills o abilità sociali, doti comunicative, formazione ed esperienze lavorative e/o stage inerenti al settore lavorativo per il quale vi state candidando.

Essa è il vostro  “biglietto da visita” ed è tramite questa che il recruiter deciderà o meno se contattarvi per un colloquio conoscitivo o cestinarvi.

Non c’è niente di più sbagliato  infatti, che presentare un Curriculum  senza  “lettera di presentazione”. Quest’ultimo risulterebbe un elenco sterile delle esperienze lavorative presentate e  sarebbe come scrivere un libro senza “introduzione” o “prefazione” iniziale.

Avete mai letto  un libro senza “introduzione”? No, perfetto…..questo sarebbe il vostro Curriculum se non accompagnato da “un’introduzione” adeguata.

Quali sono le caratteristiche che deve contenere una “Lettera di Presentazione?”.

Innanzitutto prima di iniziare a scriverla dovete “conoscere” bene  l’azienda per la quale vi state candidando.

Di cosa si occupa? Quali sono i suoi scopi ed obbiettivi? Che tipo di figura professionale cerca? Quali attività ha svolto in passato e quali intende svolgere in futuro? Con quali strategie di marketing?

Potrete reperire facilmente queste informazioni tramite internet. Conoscere la mission (fini e scopi) di un’azienda è di fondamentale importanza per potervi “presentare” al meglio ed accentuare le vostre competenze.

Quali sono le caratteristiche che deve contenere una “Lettera di Presentazione”?

  • Deve contenere innanzitutto  il nome della persona alla quale la invierete (es. “Alla cortese attenzione di: Mario rossi, Direttore di Caio & Sempronio s.r.l.” etc). Questo farà capire al recruiter che avete del tempo da impiegare per informarvi e  da dedicare alla ricerca di un  lavoro e darà un’idea di serietà e competenza.  Se proprio non riuscite a trovare il nome del recruiter potete inviarla al: “Direttore delle Risorse Umane” o “Responsabile del Personale” o “ Ufficio del Personale” dell’azienda “x”.

  • Iniziate scrivendo il  “mittente”  (i vostri dati) in alto sul foglio lato destro o sinistro ed  il  “destinatario” (azienda) in alto, lato  destro o sinistro, sempre e comunque opposto al vostro (Es. se inserite il Mittente a destra allora il Destinatario sarà a sinistra e vicevera).

  • La data va inserita al centro o sul lato destro, sotto il “destinatario” e prima dell’”oggetto” o se preferite in fondo alla pagina  insieme alla firma.

  • Deve essere scritta in maniera in maniera professionale e formale, (ma non troppo). Un linguaggio troppo formale, infatti,  renderebbe  il contenuto sterile e freddo. E’ invece di fondamentale importanza  trasmettere entusiasmo e passione oltre che competenza e abilità.

  • Utilizzate un formato standard (anche un  “Time New Roman”, corpo 12, andrà bene), colore nero su fondo bianco, in foglio A4 (evitate Font o colori particolari), non inserite foto o immagini (la foto verrà inserita sul Curriculum, nell’apposito  spazio dedicato).

  • Alla sezione “oggetto” specificate se si tratta di una: “candidatura spontanea (autocandidatura)” o “candidatura” in risposta ad un annuncio (es.: OGGETTO:  “candidatura spontanea” o”autocandidatura”  per il ruolo di ……). Se invece state rispondendo ad un annuncio  specificate come avete appreso dell’annuncio (es. OGGETTO: “ Candidatura per il ruolo di “Personale Amministrativo” pubblicato su “PincoPallinoLavoro.it”, cod. rif. num. AB123, o sul “Giornale: Pinco Super Pallino” ).

  • Adesso potete cominciare a scrivere il testo differenziandolo per tipologia di azienda e ruolo ricoperto.  E’ sbagliato utilizzare la stessa “lettera” standard per tutte le aziende (facendo copia-incolla). Quest’ultima  deve essere mirata e scritta specificatamente  e personalizzata per ogni azienda.

  • Deve rilevare e valorizzare: abilità, capacità e competenze realtive al  ruolo professionale che andrete a ricoprire

  • Non deve contenere in alcun modo modo errori di battitura, sintassi o grammatica. Oltre a fare una pessima figura darete l’impressione di una persona superficiale e poco attenta.

  • Non dilungatevi troppo nel scriverla e non scrivete “romanzi”. Deve essere breve e concisa (in media 20 righe e comunque non superare superare una pagina). Ricordatevi che i selezionatori devono valutare numerosi candidati e non hanno il tempo nè la volontà di leggere lettere troppo lunghe.

  • La “Lettera di Presentazione” è mezzo attaverso il quale vi fate conoscere al mondo, di conseguenza vi state giocando una carta importante per il vostro futuro. Giovatevela al meglio e mostratevi il “miglior”candidato possibile   e non semplicemente un “buon” candidato. L’azienda  non desidera un “buon” candidato, desidera il “migliore possibile” per il ruolo da ricoprire. Siate semplici, chiari, diretti ed entusiasti ma mai arroganti e presuntuosi.

  • Nello scrivere la lettera e durante il colloquio utilizzate termini tecnici inerenti al ruolo ricoperto: darete l’impressione di persona capace e competente nel proprio  lavoro.

  • Nel descrivervi utilizzate  la “prima” persona e non la “terza”: dareste l’impressione di voler matenere le distanze e la lettera risulterebbe fredda e distante nello stile.

  • Concludete la “lettera” specificando se allegate ad essa  documenti (es. Currriculum, fotocopie documento d’identità, attestati vari). Non dimenticate  mai di porre i vostri più cordiali saluti e di prestare il vostro “consenso al Trattamento dei dai personali” ai sensi e per gli effettidel D.lgs. 196/03Per questo motivo molte aziende potrebbero cestinarvi.

Detto questo, riporto qui di seguito un esempoi di come potrebbe essere fatta una “Lettera di Presentazione”:

 

LETTERA DI PRESENTAZIONE    

Mittente:

Mario Rossi,

via delle rose,23; 00000 Roma (RM)

E-mail: mariorossi@pincopallino.it

Cell.: 300-00000000.

Al Responsabile del Personale: Pippo Bianchi,

Direttore di “Peter Pan s.r.l.”

Via Isola che non c’è, 1

000000 Milano (MI)

Trapani, 11/12/2013

 

OGGETTO: Candidatura spontanea per il ruolo di personale amministrativo.

 

Egregio Sig. Pippo Bianchi,

vorrei sottoporre alla vostra cortese attenzione il mio interesse per un’eventuale assunzione per il ruolo di: “personale amministrativo” nella vostra azienda.

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………(in quest’area  descrivete le vostre capacità e competenze professionali relazionali,sociali, di stage, informatiche, conoscenza di lingue straniere, etc inerenti al ruolo da ricoprire)……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

Allego alla presente: (descrivere i documenti che intendete allegare).

In attesa di un colloquio con voi, ringrazio per l’attenzione.

Il/la sottoscritto/a, consapevole delle sanzioni penali prevista dall’art. 76, D.P.R. 45/2000 , nel caso di dichiarazioni mendaci, dichiaro che quanto riportato sopra corrisponde a verità. Presto inoltre, il mio consenso al “Trattamento dei dati personali” ai sensi e per gli effetti del D.lgs.196/03 e succ. modifiche.

 

Distinti saluti

FIRMA:

……………………………..

Leggi anche…

Download: Curriculum e Lettera di Presentazione

Condividimi sui Social...Share on Facebook
Facebook
0Share on Google+
Google+
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Print this page
Print
Email this to someone
email